Giovanni D’amico (1962), progettista grafico, inizia l’attività professionale nel 1983, nel proprio studio-laboratorio di comunicazione visiva a Frosinone, quando manualità e sperimentazione erano alla base di ogni progetto e il digitale era ancora piuttosto lontano. In quegli anni inizia a interessarsi di fotografia, tecniche di riproduzione tipografica e di elaborazioni in “foto-meccanica” legate alla progettazione e alla realizzazione grafica.
Diplomato in Grafica Pubblicitaria, allievo di Giuliano Vittori, dalla metà degli anni ’80 frequenta corsi e workshop, prende parte a convegni e partecipa a mostre di graphic design, in Italia e all’estero, approfondendo gli aspetti dell’identità visiva, della grafica di pubblica utilità, della comunicazione, della semiotica, del packaging e dell’editoria. Tra le principali partecipazioni sono da ricordare la “Prima Biennale della Grafica” (Cattolica, 1984), “Urbano Visuale / 10 anni di grafica pubblica” (Ravenna, 1987), “Pacific Wawe / California Graphic Design” (Venezia, 1987), “Disegnare il libro / Grafica editoriale in Italia” (Bologna, 1988).
Fondamentale per la sua formazione professionale è stata la mostra antologica, nel 1987 a Milano, di Bruno Munari, che considera da sempre un punto di riferimento.

Negli anni ’80, realizza numerosi marchi e logotipi aziendali, nel 1985 risulta vincitore del concorso, indetto dall’Ente Provinciale per il Turismo di Frosinone, per il marchio della stazione sciistica di Cam­­pocatino e e per quello di Campo Staffi. Viene incaricato del restyling grafico e dell’impaginazione della rivista “Ciociaria, ieri, oggi e domani” edita dall’Ente Provinciale per il Turismo di Frosinone. Dalla Unità Sanitaria Locale USL FR4 riceve l’incarico per la realizzazione del marchio aziendale e del progetto dell’identità visiva globale.

 

«L’arte è ricerca continua, assimilazione delle esperienze passate, aggiunta di esperienze nuove, nelle forma, nel contenuto, nella materia, nella tecnica, nei mezzi.» Bruno Munari

 

Si occupa di grafica di pubblica utilità per gli eventi culturali del Comune di Frosinone, dell’Amministrazione Provinciale e dell’Ente Provinciale per il Turismo. In quest’ambito cura l’identità visiva della mostra evento di Umberto Mastroianni a Frosinone nella sede dell’Amministrazione Provinciale (1986) e per l’EPT di Frosinone dell’evento “Il Campanile d’Oro”, all’interno del programma televisivo di Rai Uno, “Linea Verde” (1987).
Nel 1988 realizza per l’Unione Provinciale Agricoltori e Allevatori – Coldiretti, i marchi di qualità “Vero olio della Ciociaria”, “Prodotto con puro latte della Ciociaria” e “Carne della Ciociaria garantita”.
Per Ediword realizza il progetto grafico-editoriale del periodico di informazione per le province di Frosinone e Latina “Effelle” e ne cura l’impaginazione delle edizioni (1988).
Come consulente esterno della Fondazione Sigma-Tau di Roma, si è occupato dell’identità visiva e della comunicazione di convegni, di meeting ed eventi culturali, tra cui: “Congresso Nazionale di Psicogeriatria” (Saint Vincent, 1989), “Kraepelin’s Workshop” (Stresa, 1989).
Dal 1989 al 1992 svolge l’attività di grafico all’interno della Pantrem & Co. di Isernia, dove si occupa di corporate identity e del brand “Pop Eightyfour”, con il redesign del logotipo e l’identità visiva dei punti vendita di abbigliamento in franchising in Italia e in Europa.

Negli anni ’90, viene incaricato come freelance dalla Sigma-Tau di Pomezia per il packaging del brand “Tau Marin”, dentifricio e prodotti per l’igiene orale, commercializzati negli Stati Uniti, e dalla Avant Gard di Pomezia per il packaging del brand di una linea si detergenti “Dermon”, commercializzata in Canada.
Per la Fondazione Sigma-Tau di Roma, si è occupato dell’identità visiva e della comunicazione della rassegna “Spoleto Scienza” all’interno del “Festival dei Due Mondi di Spoleto”, nel 1990/’91.

 

«Complicare è facile, semplificare è difficile. Per semplificare bisogna togliere, e per togliere bisogna sapere che cosa togliere. La semplificazione è il segno dell’intelligenza.» Bruno Munari

 

All’inizio degli anni ’90, con i primi “Macintosh” e le prime versioni dei software disponibili, passa alle tecniche digitali, al trattamento di testi, immagini, metodi di colore nonché alla fotografia in digitale, dedicandosi alle tecniche ­­di elaborazione in post-produzione, all’ottimizzazione, ritocco e correzione colore delle immagini fotografiche per Fine Art e Pre-press.
Dal 1994 si occupa delle inserzioni pubblicitarie della rivista dell’Ordine degli Architetti della provincia di Frosinone “Territori”, di cui cura dal 1998 l’impaginazione e la realizzazione grafica.
Nel 1999, per l’Azienda di Promozione Turistica di Frosinone realizza l’identità visiva della campagna di marketing territoriale a diffusione nazionale “La Ciociaria… ti attende”.

Negli anni 2000, viene incaricato dalla “Fundació Joan Miró, Barcelona” (Spagna) per il progetto dell’identità visiva, il progetto editoriale dei cataloghi e la comunicazione delle mostre evento di Joan Miró: “Universo Miró” per la Provincia di Catanzaro (2001), “Miró a Tours – De la figuration au geste” per la città di Tours (Francia) nel 2001, “Mediterraneo Miró” per il Comune di Salerno (2002), “Joan Miró – Alchimista del segno” per il Comune di Como (2004), organizzate da Newart 2000, con campagne pubblicitarie e affissioni a diffusione nazionale, annunci su stampa specializzata, materiale promozionale, segnaletica interna e percorsi didattici e informativi.
Per Idroterme Villasor, Cagliari, progetta le etichette per due brand di acque minerali in bottiglia “Sandalia” e “Sorgente Giara”.
Per la Headmaster International di Roma realizza, nel 2003, il progetto grafico-editoriale della rivista a diffusione nazionale “Area Wellness” e per Promobeauty Italia, nel 2009, il progetto grafico-editoriale del periodico “Beauty & Money”.
Negli ultimi anni ha aggiunto un nuovi settori alla sua attività, il Web design, occupandosi di social branding / Web communication, progettazione di User Interface, con la realizzazione e l’ottimizzazione di siti Web, sviluppati in linea con le nuove tecnologie offerte dalla rete, multilingue e destinati al mercato globale, come per Hello SPB di San Pietroburgo, per Consorzio Monsaldo, rivolto al mercato europeo, e per Luxury Cruise rivolto al pubblico russo.

Negli anni più recenti, riceve l’incarico per la realizzazione grafica dei pannelli illustrativi del percorso didattico e della segnaletica interna per il Museo Archeologico di Priverno (2012). Per la mostra permanente dell’Archivio Storico Provincia di Frosinone (2013), realizza, oltre ai supporti espositivi, anche il logotipo, il progetto dell’identità visiva, l’opuscolo illustrativo, la comunicazione dell’evento inaugurale e il servizio fotografico dell’opera allestita.
Per ADD Associazione Distretto del Design / Aspiin / Camera di Commercio Frosinone, nel 2015, si occupa della realizzazione grafica del catalogo per il concorso “Un carattere in piazza”, dell’identità visiva e della comunicazione per il convegno di presentazione.
Per la Fondazione Umberto Mastroianni di Arpino, nel 2016, si occupa del progetto grafico dell’identità visiva e della comunicazione per la mostra “Umberto Mastroianni – Dominare lo spazio e il tempo”, nella Villa Comunale di Frosinone, con la realizzazione grafica del catalogo e dei pannelli illustrativi per il percorso storico-didattico all’interno della mostra e, nello stesso anno, “Segnando il tempo – La grafica di Umberto Mastroianni”, a Ferentino, con il progetto grafico dell’identità visiva e della comunicazione della mostra e la realizzazione grafica del catalogo.
Nel 2018 si occupa del restyling della rivista “Territori” dell’Ordine degli Architetti della provincia di Frosinone, con la realizzazione del nuovo progetto grafico e dell’impaginazione delle edizioni e per la Fondazione Umberto Mastroianni di Arpino, si occupa del progetto grafico e della realizzazione del nuovo sito Web.
Nel 2019 realizza il nuovo marchio istituzionale della Fondazione Umberto Mastroianni di Arpino, insieme al progetto per la comunicazione coordinata di mostre ed eventi, con la definizione dell’identità visiva globale.

Didattica, si occupa di insegnamento e divulgazione, con incarichi di docenza, tutor e consulenza. Dal 2004 al 2010 ha insegnato “Tecniche di elaborazione grafica digitale”, nella “Area Professionalizzante”, Sezione Grafica Pubblicitaria presso l’Istituto Pro­­fes­sionale Statale “Luigi Angeloni” di Frosinone, e per lo stesso Istituto, nel 2017, come docente nel progetto di marketing territoriale “I borghi più belli d’Italia in Ciociaria” all’interno di “Programma Fuoriclasse / Progetto Ermete” della Regione Lazio; dal 2010 al 2013 ha tenuto “Lezioni di Comunicazione Visiva e Graphic Design” nel “Laboratorio Media e Mondi della Comunicazione”, presso il Polo Didattico di Sora / Università degli Studi di Cassino.

Parliamone un po’
Archivio Storico
Consorzio Monsaldo
Fondazione Umberto Mastroianni
Tecnos
Vetus engineering & contracting
Herton
Il cantastorie di 14 lustri
Zodiaco cosmetici
Insato
Beauty & Money
Vetus Montaggi
BehanceLinkedinIssuuAdobeWacoomPantone
@
error: